In questi giorni dovendo acquistare un nuovo tablet Android, mi sono fatto una scorpacciata di negozi, sia virtuali che reali, ho visto un centinaia di video su Youtube e letto una quantità enorme di articoli e recensioni, il risultato è che non ho acquistato nessun tablet Android.

Se come me sei anche tu in cerca di una nuova tavoletta o della tua prima forse di saranno utili alcune considerazioni.

Tablet Android o iOS?

Innanzitutto quale Sistema Operativo?  iOS o un tablet Android? Il primo è montato solo su dispositivi Apple, funziona egregiamente, ma quanto applicazioni secondo me un tablet Android è decisamente più rifornito, in più a parità di prestazioni quando ci si avvicina alla mela si va a pagare sempre qualcosa in più che su un tablet può voler dire dai 50 ai 100€.

Di Android esistono diverse versione, in linea di massima trovate tablet Android con la 2.3, la 3 e la 4 e successive in diverse versioni, inutile dire che l’ultima è la migliore è nata appositamente per tablet e si trova installata anche su dispositivi economici, quindi se si decide di optare per un tablet Android assolutamente deve essere con versione 4 o successiva.

Attenti a Windows! Esistono diversi tablet con installato Windows 8 RT, state attenti perché potreste rimanere delusi, Windows 8 RT o Windows RT, non è Windows 8 quello per PC, l’interfaccia è identica, ma ha una differenza fondamentale sulla RT non potete installare i programmi di Windows, in pratica funziona come un tablet Android potendo installare solo le applicazioni presenti nell’apposito store di Windows. I venditori alle volte non fanno differenza e scrivono nei negozi sulle etichette Windows 8, ma è bene accertarsi. Per quello che ho viso al momento con Windows 8 in giro si trova solo un Samsung con display da 11,6 pollici, il resto in genere hanno la RT. A quanto leggevo la versione RT non è molto piaciuta agli utenti e pare che Microsoft stia pensando di lanciare una nuova serie di tablet con schermo da 10’ con Windows 8.

A questo punto dobbiamo dire due parole su Microsoft Surface, il tablet di Microsoft dovrebbe arrivare in due versioni con RT e Windows 8 pro, la prima doveva già essere nei negozi, ma al momento in cui scrivo non ce n’è traccia, la versione con Windows 8 pro sarebbe interessante, infatti dovrebbe avere 4 GB di RAM e processore i5 e dovrebbe arrivare nei prossimi due mesi, quindi febbraio, marzo 2013, ma anche in questo caso i pezzi disponibili saranno talmente pochi che verrà da chiedersi se questo tablet esiste veramente o è solo un’allucinazione.

Continuando il discorso a ruota libera sui tablet un’altra considerazione da fare è 3G o non 3G? Ma cosa è il 3G? In pratica i tablet con 3G permettono di inserire in questi la scheda sim per la navigazione tramite cellulare su rete appunto 3G. Andando dalla nostra compagnia telefonica di fiducia possiamo farci fare una scheda apposita da tenere nel tablet in modo da poter navigare anche quando non ci sono reti Wi-Fi. Ma serve veramente il 3G? Dipende cosa dovete fare con il tablet se lo tenete a casa per fare cick e ciak con le foto, Angry Bird e i video no, se lo usate fuori per lavoro si, il tablet sia questo un tablet Android o meno senza internet non serve praticamente a nulla. Attenzione però se lo usate fuori, se in genere siete all’estero potrebbe non essere necessario, usare internet con la propria compagnia telefonica all’estero costa moltissimo, meglio cercarsi un Wi-Fi aperto.

Quali sono le migliori marche? Da quel che ho visto ci sono due categorie di teblet sotto 250€ e sopra 250€, sotto 250€ si trovano marche spesso sconosciute oppure arrivate da poco tipo Prestigio, Mediacom, I-INN, Maxell, ma anche prodotti più blasonati come Blackbarry o il tablet di Amazon. Sul confine intorno ai 250€ adesso c’è il tablet Android Nexus 7 di Asus, un buon prodotto con processore QuadCore, ha secondo me però due grandi pecche, manca della seconda fotocamera frontale e di memoria espandibile, per il resto è ottimo. Dovrebbe però arrivare presto una nuova versione di questo tablet Android.

Sopra 250€ si trovano i tablet Android Samsung, gli Asus, pochissimi Acer, ovviamente i prodotti Apple, Sony e alcune chicche come i Fujitsu con prezzi oltre i 1000€ che non sono mai riuscito a vedere dal vivo, anche questi sembrano esistere solo in una dimensione parallela e non reale.

tablet android

Inutile dire che sotto i 250€ abbiamo prodotti qualitativamente inferiori, non che non si possa trovare nulla di buono, ma bisogna scegliere accuratamente, andare a vedere tutti i dettagli e magari informarsi da altri che hanno già acquistato il medesimo prodotto. Sopra i 250/300€ abbiamo in genere buoni prodotti.

Cerchiamo di fare quindi un piccolo riassunto delle cose da vedere quando vogliamo acquistare un tablet:

Sistema operativo: Android (meglio se versione 4 o successiva), iOS, Windows 8 (attenzione alla versione RT)

Connettività: Controlliamo se ha o no 3G (se ci serve), GPS, Wi-Fi ( nei prodotti economici potremmo trovare sorprese ), bluetooth (potrebbe essere comodo per collegare ad esempio una tastiera)

Videocamera: Controlliamo se ne ha 2, se manca la frontale con Skype non possiamo fare le videochiamate o quantomeno è molto scomodo (magari con uno specchio), controlliamo se ha un microfono.

Espansione di memoria: Controlliamo se ha lo slot per inserire le SD per l’espansione di memoria, altrimenti dobbiamo accontentarci della memoria interna che in genere è di 16/32/64 GB.

Processore: QuadCore meglio del DualCore.

RAM: Si consiglia almeno 1 GB

Per quanto mi riguarda in definitiva preferisco i tablet Android, ovviamente il sistema operativo non è tutto, ma avere un tabelt Android è già un buon punto di partenza. Ovviamente sono solo indicazioni, starà a voi fare poi la scelta migliore, dopo che avrete risposto alla domanda fondamentale: mi serve veramente un tablet?

ANNUNCI SPONSORIZZATI
Chiudi il menu